Movimento per l'adozione ambientale della laguna davanti San Giuliano      

 home CVC  >  Laguna e città >
Febbraio 2010: con la posa della passerella é strutturalmente  completato, a cura del Magistrato alle Acque, il rifacimento del  
pontile di nautica naturale
dell'isola di Campalto!

Cuor di Isola
Salviamo il Pontile 
della Nautica Naturale
dell'Isola di Campalto !


 

Immagini del 21 Febbraio 2010: la posa della passerella fra il pontile fisso e il pontile galleggiante ACTV, ha completato i lavori di ripristino della prima struttura lagunare per la nautica naturale. Ora si tratta, a cura delle stesse associazioni di nautica naturale, di curare gli ultimi ritocchi, fra cui la verniciatura e l'impregnamento dei manufatti in vista.

    

I lavori al 22 Settembre 2009. Il "Trofeo Nuti" di vela al terzo del 27 Settembre, che sfilerà davanti al pontile, sarà probabilmente il primo omaggio a questa importante infrastruttura di nautica naturale, da parte del popolo d'acqua veneziano.

ATTENZIONE ! E' sostanzialmente completato, a cura del Magistrato alle Acque, il rifacimento del pontile della nautica naturale dell'isola di Campalto.
Manca solamente la passerella di collegamento al pontile galleggiante, in realizzazione presso il cantiere della ditta incaricata.

  


LA NUOVA VENEZIA -  VENERDÌ, 27 MARZO 2009


Pagina 18 - Nazionale

 

GLI EDIFICI ALL’ISTITUZIONE AMBIENTALE

 

L’isola di Campalto 
andrà al Parco della Laguna


VENEZIA.  L’isola di Campalto al Parco della Laguna.

Il Comune ha deciso di assegnare all’Istituzione naturalistica gli edifici che possiede sull’isola - un fazzoletto verde a metà strada tra Venezia e la terraferma - perché esso possa contribuire anche alla sua valorizzazione sotto il profilo naturalistico e alla diffusione di un turismo ecologico.

   
 L’isola nata nel 1797, era una delle batterie stabili su palafitta, baluardo di difesa della Repubblica veneziana dagli attacchi austriaci.
 Dista 2.500 metri da Punta del Passo e 1.500 metri da Cannaregio, mezzoretta di canoa. 
Il comune
l’ha acquisita nel 1963 dal Demanio insieme all’ex forte e per lungo tempo è stata una sorta di discarica, prima che il magistrato alle Acque la riqualificasse con un intervento che ha contribuito ad ampliare notevolmente la superficie emersa, recuperata dalle acque.
  
Non essendovi al momento specifici progetti di riuso dell’isola e dei suoi edifici, la Giunta ha appunto decisa di affidarla all’Istituzione Parco della Laguna Nord, che ne farà in pratica la sua sed e. 
L’Istituzione è nata nel 2003, ma, come hanno spesso lamentato le associazioni ambientaliste, è stato lasciato con pochissimi mezzi a disposizione.
   
Ora, forse, l’occasione di un rilancio. Intanto il Parco della Laguna di Venezia è sparito dai piani urbanistici dalla Provincia, come se si fosse ormai definitivamente rinunciato a realizzarlo.
L’attuale Piano Territoriale regionale di Coordinamento (Ptrc) ancora in vigore, include la Laguna di Venezia tra gli «ambiti per l’istituzione di parchi e riserve regionali», con relative norme di attuazione.
   
Lo stesso strumento urbanistico prevedeva, con la creazione del Palav (il Piano ambientale per la laguna veneta) la creazione del Parco.

 


Il pontile galleggiante in ferro permette lo sbarco all'isola in sicurezza.

 » vai al sito dell'Ente Parco Laguna

» Guarda i nostri servizi sull'Isola !

   

Scadenza l'8 Aprile 2008
La laguna: un rifugio Come, dove, per chi
Dall'ente Parco Laguna un concorso per le scuole della provincia di Venezia.
Ne progettiamo uno sull'isola di Campalto ?L'isola di Armenio e l'isola del Tesoro

   

11 Settembre 2005
Inaugurata 
 una splendida Isola
fra Mestre e Venezia

   

Tutto 
ma proprio tutto
sull'Isola  di 
CAMPALTO

 

LA NUOVA VENEZIA  VENERDÌ, 27 MARZO 2009

Pagina 23 - Cronaca

CAMPALTO - Gli studenti del Gramsci ripuliscono il parco


 CAMPALTO. I ragazzi dell’Istituto Gramsci tornano ad occuparsi del territorio. Venerdì scorso gli alunni del Comprensivo si sono dedicati alla pulizia delle barene di Punta del Passo, raccogliendo 50 sacchi di immondizie che poi Veritas ha correttamente smaltito. Oggi replicheranno l’iniziativa «Non ti scordar di me», dedicandosi al polmone verde del quartiere. Un modo per sensibilizzare i ragazzi all’amore per il proprio territorio, ma anche al rispetto dell’ ambiente e della natura circostante. Il 4 aprile è inoltre prevista un’altra giornata di pulizia delle barene, organizzata dal Wwf, che si avvarrà dell’aiuto delle associazioni locali. Questa volta verrà ripulita la parte di barena ricompresa tra l’ex tiro al piattello e lo sbocco dell’Osellino nella zona aeroportuale. Sempre ieri, gli alunni della scuola media dell’Istituto Gramsci, hanno intrapreso una nuova avventura. Sono partiti dal «ghebetto» realizzato da Tito Pamio dell’associazione canoistica Arcobaleno e sono scivolati in acqua pagaiando.
Con loro anche la preside ha provato l’ebbrezza di un giro in laguna in kayak. D’ora in poi ogni giovedì i ragazzi delle medie che hanno aderito all’iniziativa, accompagnati di volta in volta dai rispettivi insegnanti di scienze motorie (ieri era presente Roberto Buscarini), imparareranno a stare sul kayak e nel frattempo potranno conoscere la laguna e fare un salto all’isola di Campalto per curiosare nel fortino.
A giugno l’associazione organizzerà anche due campus e una discesa del Sile. Una fortuna, quella dell’Istituto, che a due passi ha la laguna e dunque la possibilità di far fare ai suoi ragazzi esperienze del tutto originali e costruttive, grazie al contributo delle numerose associazioni e gruppi culturali locali. (m.a.).

 

                                                                                byRevi 28 Marzo 2009  - Agg. 10.2.2010