CIRCOLO VELICO CASANOVA       P.ta San Giuliano - Mestre Venezia      

Home Vela al Terzo CVC > Il Campionato AVT > Regata delle Saline 2013 home

Domenica 12 Maggio  
Regata delle Saline 2013
Decide il Canale della Dolce
A Wagner e Tarantino  colonna e regia del Gran Finale
I racconti da Soravento e da Nona Elvira

... prossima regata "al Terzo" Domenica 26 Maggio con la mitica Velalonga !! 
[valida come prima prova del Piccolo Campionato al terzo]

 

» guarda da qui la Classifica Ufficiale AVT


» da Soravento le 170 fotografie di Tony Peressin

» il film in ripresa aerea 
       nel canale della Dolce, di
Fabio Gherardi

» da El Moro 240 di Lucio Stocco

» da Volpoca 40 foto di Sergio Zulian

» dal Canale della Dolce le fotografie di Federico De Rossi

» da Nona Elvira le 240 foto di regata di Gilberto Ferro            

» da Silia 35 foto di nuvole e barche di Yuko Gherardi

               
    » il film in ripresa aerea di Fabio Gherardi

» Leggi il racconto di Antonella Ballarin da Nona Elvira 
Certo per nonna Elvira la regata delle Saline non è una novità, come molti di voi già sanno. Ma per me si. Essere al timone, comandanti di una ambitissima sanpierota, come questa, che ha dato e dà tante soddisfazioni non è facile, soprattutto se si tiene in debito conto tutte le aspettative che essa crea. Come dico sempre ai miei compagni di avventura…io sono una neofita della vela al terzo ed ho bisogno di un po’ di tempo per entrare in sintonia con quella che altri chiamano  “la ferrari verde”. Ghe vol manego, come si dice in gergo. [Leggi Tutto]

    
» La Regata vista da Soravento

Alle 13.15 è ancora N-NE: il vento non è ancora "sveglio".
«Le 13.15 ???? !!» « ... ma è tardissimo !». Eolo riappoggia la sveglia, un sospiro sui 7 nodi, una giratina di 30°, altro sospiro ... una stiracchiata... e alle 13.45 è finalmente a S.E, con quasi 6 nodi "gagliardi".
Quasi... Perchè subito dopo la partenza delle "piccole" (barche cat. A-B) non resiste all'ultimo pisolo, lasciando le "grandi" (barche cat. C-D-E) alla mercè di Nettuno, che richiama in Adriatico la sua marea (e la Laguna lo diverte moltissimo).


... Il cielo si addensa, il contrasto fra il prato all'inglese e le nubi di pece sono l'ultima indimenticabile scena di giornata [foto Tony Peressin]

Così Soravento, che già si preoccupava di arrivare sulla "linea" troppo presto, per lunghissimi minuti "naviga" a velocità assoluta (rispetto a terraferma) pari a zero, prontissima a dar fondo all'ancora se Eolo non si fosse prontamente ridestato.
Il giro della "boa al vento" (che dopo molti aggiustamenti veniva posta esattamente al "traverso" della linea di partenza[?!]) è molto sofferto, ma finalmente le barche vanno
Sul vecchio alveo del Piave la trinchetta viene issata dopo il "gomitone" di Lio Piccolo, e la "boa 2" arriva sorprendentemente presto, con marea e vento molto favorevoli. Il gruppo è sgranato, per Soravento il recupero é niente male, Eolo e Nettuno sembrano in gran spolvero e molto ben disposti verso gli umani regatanti. Ma.......

Il gran accorato "Ma..." arriva dal VHF delle barche di testa «No ghe xe a Boa !!» «Ma dove xea a Boa 3 ??!!!!».
Il momento topico si avvicina. 
Ora la Regata rischia di diventare una gara di Orienteering.
Dopo altri accalorati e veraci appelli VHF, dal centro della Centrega (la palude) si scorge un gommone con sovrastante boa che corre rapidamente verso Nord. E dietro al gommone si lanciano le barche di testa, in primis Leon, Volpoca, Madona, Sisa e Masorin, che doppiano Boa 3 solo un po' prima del sopraggiungente Soravento e della flotta che avanza con velocità.

L'ingresso nel canale della Dolce è il preludio all'"atto finale" dell'Opera, con un crescente wagneriano sotto regia di Quentin Tarantino:
la scena mostra lo scafo di Leon, scuffiato, galleggiante al centro della Dolce. L'Assistenza stà arrivando, i regatanti possono proseguire.
"Proseguire" - nessuno se ne rende subito conto - significa bordeggiare esattamente contro vento e controcorrente per 500m in un canale largo 55 metri, meno 4+4 metri di velma ai bordi.
Se la cosa è stimolante per una sola barca, diventa impegnativa per due, difficile per quatto barche, è mission impossible per una regata di quasi cinquanta barche.

Per i profani va specificato che quando si "bordeggia" la barca che avanza con il vento da sinistra, deve lasciare precedenza alla barca con vento da destra. 
"Lasciare precedenza" con vento e marea contrari, in 45 metri di spazio utile, significa di fatto perdere slancio, assetto velico e tornale in balia di Nettuno, che ti respinge indietro di almeno 15-20 metri. Nel frattempo altre barche arrivano in scena, moltiplicando logaritmicamente gli incroci e le possibilità di altre "precedenze".
Il crescente wagneriano è all'apoteosi, Quentin dirige sapientemente urla e provocazioni, scontri, urti e incagli. Dal VHF si evoca la fine del mondo, la peste e l'inferno. La mitica e folle partenza del 21 Settembre 2008 al confronto diventa esercizio di bon ton.

E bon ton sarà un'ora dopo alla Locanda Cipriani. Non fosse che non vengono lette le classifiche provvisorie, verrebbe da pensare a un regata come le altre. Ma non tutti applaudono quando Massimo Gin, presidente AVT, "scagiona" la Giuria accollandosi le responsabilità dei problemi di regata.
Il cielo si addensa, il contrasto fra il prato all'inglese e le nubi di pece sono l'ultima indimenticabile scena di giornata. 
  
La mattina seguente, a muscoli e spirito riposati, forse ancora impercettibilmente sotto "effetto endorfina" scatenato dalla wagneriana bolina del Canale della Dolce, resta sicuramente l'attesa sui responsi finali di classifica. 

Alcune proteste risultano ancora in corso; il "primo assoluto" sembra di Amalia (cat Gialla), in Cat Marrone dovrebbe averla spuntata la nuova Volpoca condotta dal giovane Francesco Battaglini.
Il magnifico "Leon" per il 2013 tenterà la scalata anche all'oramai prestigiosa "Scuffia d'Oro", "Sisa" ha perso la pala del timone a un passo dalla vittoria; Madona è "nera", anzi nerissima; sì è sentito parlare di danni vari su più di una barca, ma pare che nessuno si sia fatto male.

Il nuovo percorso di regata delle Saline, depurato dai troppi "incidenti di percorso", è sicuramente affascinante, e rimarrà a lungo nella memoria di molti. Gli innamorati della vela al terzo forse hanno archiviato anche questa regata, ma molti si sono chiesti se non sia il caso di togliere a Wagner e Quentin - di certo eccellenti nel loro consueto contesto - la regia delle regate "al Terzo", affidandole - pur con un po' di sacrificio e ulteriore impegno di AVT - ad altri innamorati come loro.




Volpoca con Francesco e Sergio [foto Tony P.]


  il gruppo dietro a Soravento 
[foto Tony P.]


 Leon scuffiata 
[foto Tony P.]


ultimo bordo per Masorin, ancora sul Canale della Dolce
 [foto Tony P.]




indicazioni per l'ormeggio
batei a pisso, bragagne, topi venessiani grandi -  banchina del prato di Torcello, ( canale ) Lasciando libera la prima passerella per taxi e lancioni

Imbarcazioni con larghezza inferiore a 2 mt - Canaletta a sinistra prima del prato di torcello (occupando il posto più addentro, senza fermarsi all ' imboccatura se c ' è spazio libero più avanti. Inadatto per chi intende partire prima della fine del rinfresco )

Altre Imbarcazioni - canale principale di Torcello -  si accede con albero abbattuto attraverso il primo canale a sinistra dopo il prato di Torcello. Si chiede a quanti ormeggiano in prossimità di Cipriani di issare le maestra con amantiglio ( salvo brutto tempo ). Seguendo il canale e premando al primo bivio si trova una canaletta interna cieca; qui è possibile ormeggiare molto comodamente.

Nel caso i posti siano insufficienti, le barche rimanenti possono ormeggiare in modo creativo nel canale principale, chiedendo ad altri di far traghetto, solo come ultima scelta chiedere alla barca assitenza tramite VHF.

INDICAZIONI PER IL RINFRESCO
I paroni dovranno ritirare dei cupon da Gino Luppi, in coerenza con il numero dei mebmbri dell ' equipaggio dichiarato nell ' iscrizione  ( 2 nel caso di abbonati ) e distribuirli all ' equipaggio.

All ' entrata della Locanda Cipriani ci sarà Giorgio Giacometti che ritirerà i cupon, eventuali ospiti potranno entrare pagando €10 direttamente allo stesso Giacometti.

Tutti gli equipaggi CVC alle "Saline"
  
Tredici gli equipaggi CVC alla 3a regata del campionato AVT 2013


barca             Paron                        arrivo                       Equipaggio

Volpoca        CVC               1a  in Cat Marrone    Timoniere Francesco Battaglini, Sergio Zulian
Soravento     CVC                       Cat Blu,         Timoniere Vittorio Resto; Tony Peressin, Claudi Paveggio Enzo Gnone, 
Nona Elvira    A. Ballarin               Cat Verde,      Timoniere Antonella Ballarin; Gilberto Ferro, Smania Francesco
Masorin        CVC - Olivotto          Cat Verde,      Timoniere Massimo Casaro; Giulio Ciani, Andrea Scarpa
Toga            Lanzi A..                 Cat Gialla,          Timoniere Alberto Lanzi; "B" e "C"
Limonio         Faggian O.              Cat Verde,      Timoniere Faggian Ostilio, Luigi Ballarin, 
Berta           Salviato G.               Cat Marrone,      Timoniere Salviato Giovanni e fratello
Ciao             CVC                       Cat Marrone,     Timoniere Pierantonio Ercolin, Diego Callegaro, C

Sisa             CVC                        Cat Gialla,          Timoniere Fabio Bernardi, Giorgio Pavan, Anita Basso e Graziella T.

Moretta        CVC                        Cat Marrone,      Timoniere Daniela Guidolin, Daniela Codolo, Marina Spinadin;

El Moro         Tino Frezza              Cat Giallo,          Timoniere Tino Frezza "B" e "C"
Cristina         CVC - Scalabrin        Cat Giallo,          Timoniere Bruno Castellaro, Claudio Siebessi, 
Radioso         Busetto "Loris"          Cat Arancio,      Timoniere Busetto "Loris", Pia M., Roberto R.&wife, Giuseppe C.

attenzione: i regatanti casanoviani che rilevassero nell'elenco assenze o incongruenze, sono pregati di inviare le segnalazioni a "info@circolovelicocsasanova.it"]


» Scarica il nuovo bando di regata

IMPORTANTE: vai al sito originale AVT per le ultimissime istruzioni


                                                                                                      

                                                                                                             byRevi 18.5.2013