CIRCOLO VELICO CASANOVA       P.ta San Giuliano - Mestre Venezia      


Agli incuriositi dalla “Vela al Terzo”
        ...per capire il perché dell'Unesco...
                              ... e sentirsi Ulisse in Laguna


 
« … da Sangiu con pochi colpi di remo puoi passare sotto l’arco n.14 del ponte della Libertà e trovarti in laguna SUD, senza più problemi di basso fondale. Si alza la vela con rotta per Fisolo, lambendo San Giorgio in Alga e S. Angelo della Polvere. Raro incrociare altre barche, tanto da permetterti buoni tratti con il più elementare dei “piloti automatici”.
Con marea entrante già all’altezza di Poveglia hai l’acqua migliore per una nuotata, per poi pensare a un cicchetto a Malamocco o pranzetto a S. Maria del Mare. La siesta sotto al tendalino, al fresco della brezza, in perfetta solitudine… o con la migliore compagnia.
Quasi vacanza in sanpierota. Per disarmare albero e vela ci metti un attimo, giusto per passare sotto un ponte di Malamocco, o Torcello… o per una vogata nei dedali di Venezia: nella fonda notte è semplicemente una favola, altro che “Stanotte a Venezia” di Alberto Angela.
Per dormire armi il tièmo, riparo a prova d'acquazzone. Puoi essere in uno dei mille luoghi intimi della Laguna patrimonio Unesco dell’Umanità. E capirne il perché»
   

  « … più di una dozzina l’anno fra Campionato AVT, Piccolo Campionato e Velalonga. Ogni evento richiama quasi una cinquantina di barche al terzo negli spazi più suggestivi della Laguna, con apice nel grandioso palcoscenico di Bacino San Marco.
Le Regate “al terzo” hanno visto in Bacino anche 500 (cinquecento! .. nel 1939) enormi vele di bragozzi. Poi Topi e Sanpierote sono sopravvissute al meteorite della meccanizzazione nautica. 
Oggi in Laguna le vele al terzo si sono persino ritagliate la leadership fra i movimenti velici del territorio, ampiamente sdoganate da olimpionici, e campioni - anche transoceanici - di vela.
Non si contano più i velisti attratti dalla Vela al Terzo, stregati dalle vibrazioni della massiccia barca in legno sapientemente equilibrata con la potente randa, tanto da farti sentire Ulisse in Laguna … »
 
  

 vela al terzo in Velalonga [foto Tony Peressin]

  
Vuoi entrare anche tu nel mondo della Vela al Terzo ?


  
In assenza di un amico "velaterzista" la soluzione migliore é sicuramente uno specifico "Corso di Vela al Terzo"; acquisiti i "fondamentali" rimane il problema di poter navigare per un buon periodo su una barca adeguatamente attrezzata, con la quale raggiungere un buon grado di abilità, fino sentirsi a proprio agio in ogni situazione, anche in "solitaria".
  
Circolo Velico Casanova lavora a questo obiettivo dal 1986. La
flotta sociale è la più numerosa e blasonata della Laguna, con i programmi e il materiale didattico in costante aggiornamento. 
I corsi sono suddivisi in due livelli - "Base" e "Avanzato" - con due mesi di tutoraggio gratuito a fine corso. Poi gli interessati potranno approfondire la formazione con le numerose veleggiate e regate, avvicinandosi anche alle tecniche di manutenzione di scafi e attrezzature.
 
>> 
Come funzionano i Corsi di Vela al Terzo del Circolo Velico Casanova ?


                                                                                                                                                       byRevi 30.6.2017