Movimento per l'adozione ambientale della laguna davanti San Giuliano        

 home  >  Laguna Layers > Mestre Città d'Acqua > le pagine di Carlo Cappellari

Carletto da Camisan, 'esploratore metropolitano'
   
Carlo pubblica settimanalmente dei racconti, legati al territorio, raccolti e fotografati sul posto. Alcuni vengono pubblicati su
storiAmestre*, di cui é socio attivo; 
tutti sono inviati ad amici e interessati sotto il titolo "LES MERVEILLES DU MONDE".
Qui pubblichiamo le Merveilles di Monde legate a Mestre Città d'Acqua, 
scoprendo un legame pressoché totale... ed esteso ben oltre i 'confini' di Mestre.

Chiunque può chiedere di essere inserito nella mailing list delle Merveilles >   "compagniagongolante@gmail.com"                                                                                          


    
Tematiche varie
delle
Meraveilles du Monde
FIUMI, IDROVORE e altre opere Sono tutt'ora invisibili ai più, ma dipende da loro se oggi Mestre é una città e non una sterminata palude 
FORTE Marghera Sei racconti alla scoperta del più esteso e vissuto monumento di Mestre
PORTO Marghera il Porto - ben distinto dal centro abitato - si trova ai margini, inaccessibile ai più, ma é qui che nel '900 si é formata - nel male e nel bene - la realtà che oggi viviamo

Le ultime ... Meraveilles du Monde
 18/1/2021 Il Cippo n. 69
[Merav. 180 Venezia]
Carissima Compagnia Gongolante, cammineremmo sull'argine del canale Osellino con a destra le barene e a sinistra la terraferma. Passeremo per le terre dei Certosini e dei Morosini e arriveremo al passo delle latariole.
Alla fine ci sarà un grande scoop che saprete solo leggendo.
 28/12/2020 Il Cippo n. 70
[Merav. 177 Venezia]
Per andare all'impianto idrovoro, appena imboccata via Orlanda con direzione Mestre-Campalto, si gira a destra come per andare all'Hotel Russott ex Ramada ma ci si tiene sulla destra seguendo le indicazioni "U.L.S.S. 3 canile sanitario" fino ad un bivio.
  21/12/2020 Il Cippo n. 71
[Merav. 176 Venezia]
dopo la doppia delusione causata dal mancato ritrovamento del cippo 72 avevo bisogno di certezze e mi è venuto in aiuto il cippo 71.
  14/12/2020 Il Cippo n. 72
[Merav. 175 Venezia]
il cippo n° 72 si trova immerso nella vegetazione alla fine di via Torino e teoricamente vi si potrebbe accedere [...] ma dovreste essere un cinghiale. 
In realtà per "andare a vedere" il cippo n° 72 l'unico modo, per un umano, è percorrere in barca il Canal Salso e sbarcare nell'area in cui si trovava la lunetta 12 .
  7/12/2020 Il Cippo n. 73
[Merav. 174 Venezia]
"Nell'opera di Paganello manca... ordine logico... rispetto per la forma... Ogni cosa sembra saltata fuori per sbaglio ...
... ma ...il Paganello ci ha messo dentro quanto di meglio sapeva e poteva fare “. Con tali credenziali non posso che prendere Giovanni Paganello quale nume tutelare della peregrinazione lagunare che vado ad iniziare.
   7/5/2020 Carpenedo: Il mistero dei sette Civici Scomparsi
[Merav. xxx Venezia]
[...] Questa notizia meritava un approfondimento immediato, così ho scritto a Sergio Barizza che, non solo mi ha detto che aveva un ricordo personale dell’osteria dato che “Mia mamma mi mandava a prenderci il vino e mio padre vi giocava a carte” [...] e [...] ho scoperto che una porzione del condominio in cui vivo – il garage e il porticato al piano terra... – insiste sul sedime e corrispondono al volume dell’osteria “Da Manin”.
16/04/2020    Il varo della sanpierota «Floma grande»
[Merav. 133 Venezia]
... "Le Giare", con le quasi 500 cavane, é il cospicuo e sudato 'riconoscimento' alle esigenze della locale comunità lagunare, quella del monumento a Romeo Iseppetto; la "sanpierota" é il tipo di barca in legno più comune in laguna...
08/04/2020    Mi manca Il Diplomatico
[Merav. 132 Venezia]
...  in Covid-19--- la 'nostalgia' del Diplomatico, e il caso del femminicidio toponomastico di Teresa Perissinotti Manin
01/04/2020    Venezia non tornerà indietro
[Merav. 129 Venezia]
...Luigi Brugnaro [...] lancerà come suo primo punto del programma elettorale la "remizzazione" di Venezia, ovvero una sorta di pedonalizzazione dei canali e dei rii che potranno essere percorsi solo a remi, salvo le autorizzazioni all'accesso...
27/12/2019    I Casini di Mestre
[Merav. 67 Casini]
... il 20 settembre 1958 entrava in vigore la Legge Merlin che portò alla chiusura delle case di tolleranza.
A differenza di altri luoghi altrettanto visitati quali chiese ed osterie, gli edifici che hanno ospitato questi frequentatissimi luoghi non ne portano traccia e non vengono ricordati con targhe o iscrizioni.
13/12/2019    San Giuliano 2
[ il Milione-8 ]
... Carlo torna al parco San Giuliano: un progetto mai completato e ora addirittura insidiato da attività logistiche e commerciali.
13/08/2019    Favaro allagata 
[ il Milione-7 ]
... Gli accorgimenti necessari perché Favaro non si trasformi in una piccola Venezia a ogni temporale
04/08/2019 San Giuliano 1 
[ il Milione-6 ]
[...] Narra la leggenda che se da San Giuliano riesci a vedere un aereo, un treno e una barca uno sopra l’altro in verticale poi avrai un colpo di fortuna.

* da storiAmestre 30.3.2019: La Compagnia Gongolante

Da qualche mese la redazione del sito è entrata a far parte della “compagnia gongolante” del nostro amico e socio Carlo Cappellari: un gruppo di amici e amiche che ricevono via e-mail i resoconti di alcune sue escursioni, fatte approfittando del tempo libero, spesso con l’aiuto di guide locali. 
I testi, di diversa lunghezza, a seconda delle occasioni, circolano sotto il titolo di Les merveilles du monde
Invece che da Venezia, Carlo è partito da Camisano (Vicenza), e invece di esplorare l’Oriente estremo va alla scoperta della città metropolitana: Venezia, Mestre, Marghera e dintorni. 



Abbiamo pensato che queste escursioni, fatte con sguardo curioso su luoghi vicini e su segni del paesaggio, potessero interessare il nostro pubblico e l’autore ci ha autorizzato a riprenderli sul sito. 
    
Il tono è leggero, l’andare a vedere spesso è accompagnato da qualche lettura, sempre da ombre e cicchetti: la compagnia gongola anche per questo piacere. 
Visite e incontri sono documentati da molte foto: ne scegliamo di volta in volta solo alcune; anche i testi sono rivisti per l’occasione.


da storiAmestre:  Les Merveilles du Monde > link testo originale
  
Ai veneziani piace ricordare Marco Polo, e piacciono i suoi racconti, le sue descrizioni, le “meraviglie” da lui incontrate nei suoi viaggi. 
Il fascino delle sue pagine nasce dal suo sguardo giovane, “vergine”, capace appunto di meravigliarsi. 
Questo atteggiamento di curiosità, di ammirazione accompagnata da una buona dose di disincanto, mai pedante o saccente, 
è fatto proprio dal nostro Carletto da Camisan, che ha ironicamente intitolato “Les Merveilles du Monde” – come il libro di Marco Polo – la corrispondenza con i soci della sua “Compagnia Gongolante”.


   
La forma originale di questi resoconti è in effetti una serie di email spedite ogni domenica notte da fine 2017 ad un nutrito gruppo di amici:
questo aspetto conviviale è stato qui mantenuto perché possa essere apprezzato e condiviso – come si dice oggi – più largamente.
P.S. Carlo Cappellari ha arricchito le sue esplorazioni sulle acque di Mestre, continuando la sua corrispondenza settimanale con la “Compagnia Gongolante”. In particolare è stato attratto da dove – come lui dice – le acque formano un’isola: i fossati dei Forti della cintura (qui non pubblicata, per la marginale attinenza ai temi del Contratto di fiume).


 

 

 

 


                                                                                         byrevi 27.12.2019        agg. 19.1.2021